Biografia

Insegnante YANI (Associazione Nazionale Insegnanti Yoga)

Ho iniziato lo studio e la pratica dello yoga nel 1975 con Carla Perotti. Insegno yoga a Torino dal 1996. Dopo aver studiato secondo il metodo Iyengar, mi sono avvicinata agli insegnamenti di Vanda Scaravelli, che ho approfondito grazie alla guida di Sandra Sabatini. Il mio lavoro è una guida all’ascolto della mente e del corpo, in cui l’attenzione è orientata all'importanza del respiro e del movimento in risposta alla forza di gravità. Una pratica yoga che asseconda - e non contrasta - un graduale processo di distensione senza sforzo. Una cura particolare riguarda la ricerca di una maggiore funzionalità della colonna vertebrale e dell’apparato respiratorio. Si tratta di esercizi di allungamento che in accordo con il respiro migliorano l’armonia del sistema muscolo-scheletrico e che, andando oltre i limiti della tecnica, risultano particolarmente a misura di noi occidentali e dei bisogni fisiologici tipici di società più dinamiche o sottoposte a ritmi frenetici. Quindi specificatamente studiati per il rilascio della tensione che si accumula nel corso del tempo.

A cui si aggiungono i corsi di preparazione al parto per le gestanti, lezioni di approfondimento e i seminari, lo studio e l’applicazione dei Mudra (lo yoga delle mani).

Intendo da sempre la pratica dello yoga come stimolo utile a ricollegarci all’ambiente in cui viviamo proprio per tornare a ri-conoscersi. Non intendo lo yoga come una pratica fine a se stessa che inizia e finisce sul tappetino, ma come una concreta e vitale opportunità di relazione con il proprio corpo, capace di portare trasformazione e benessere.

Biografia Sabrina Querella