Il respiro, il movimento e l’ascolto
02 Maggio 2017

Il respiro, il movimento e l’ascolto

Ciò che ho imparato dallo yoga è: il respiro, il movimento e l’ascolto

I fiori e le piante prima si collegano con la terra, dalla quale ricevono sostegno e nutrimento, per poi allungarsi verso il cielo e riceverne gli stimoli utili alla crescita.

Anche per noi esseri umani valgono gli stessi princìpi:

collegandoci con le forze della terra e della natura

possiamo poi ricevere gli influssi e la direzione provenienti dal cielo 

Dal bacino in giù mi sento più stabile

spalle e collo si ammorbidiscono

e la mente si fa quieta.

Le azioni si arricchiscono di significato.


Sabrina Querella

SQY